fbpx

In un articolo precedente (La via dell’abbondanza) ho introdotto un innovativo metodo per raggiungere l’abbondanza, centrato sulla ricerca del Dharma (scopo di vita) e sul seguire il flusso energetico attraverso i chakra.

Questo approccio, delineato nel libro “Abbondanza” di Deepak Chopra, dimostra come il collegamento con i sette chakra possa guidarci verso un’esistenza ricca e appagante.

Comprendere l’abbondanza attraverso i chakra

L’abbondanza non si limita al benessere economico, ma si estende a una sensazione di pienezza e realizzazione spirituale e interiore.

Ecco come i sette chakra, punti focali di energia nel corpo umano, possono condurci verso una vita più soddisfacente e ricca di significato.

Settimo Chakra: Il chakra della corona

Il chakra della corona rappresenta il centro della beatitudine eterna (ananda).

Attivare questo chakra consente di connettersi a una fonte infinita di felicità, che va oltre i piaceri passeggeri della vita quotidiana.

Come spiegato dallo studioso di mitologia Joseph Campbell, “Segui la tua beatitudine, non avere paura, e si apriranno porte là dove non pensavi.”

Entrando in sintonia con questa sorgente, sviluppiamo una profonda convinzione interna di “io sono abbastanza”, un senso di completezza che supera la semplice percezione mentale.

Le pietre che facilitano l’apertura di questo chakra sono il cristallo di rocca o quarzo ialino e la selenite.

Sesto Chakra: Il centro della saggezza

Il sesto chakra è il fulcro dell’intelligenza intuitiva.

Qui la coscienza della beatitudine (ananda) si incarna nelle capacità mentali.

Per attivarlo, è necessario che l’intelligenza abbracci modalità più raffinate di pensiero, come:

  • l’intuizione,
  • la visione e
  • l’immaginazione.

Non si tratta di escludere la logica, ma di integrarla con livelli di percezione più profondi.

Questo apre la strada a un’intelligenza creativa, rendendoci mentalmente flessibili e pronti ad affrontare la vita senza rigide preconcetti.

Le pietre associate al sesto chakra sono l’ametista e la iolite.

Quinto Chakra: Il centro della comunicazione

Il quinto chakra è il punto focale dell’espressione verbale e della comunicazione, spesso trascurate nelle discussioni sull’abbondanza.

Le nostre relazioni prosperano o falliscono in base alla qualità della comunicazione.

Essere consapevoli del potere delle parole è essenziale, poiché esse determinano il nostro percorso.

Le pietre utili per questo chakra sono il lapislazzuli e la sodalite.

Quarto Chakra: Il cuore

Nel quarto chakra, l’intelligenza creativa si manifesta nelle emozioni.

Quando queste sono negative, possono causare disallineamento.

Una vita emotiva ricca conduce a una ricchezza interiore fatta di felicità, generosità e resilienza.

È importante riconoscere e bilanciare le emozioni necessarie, evitando debiti emotivi.

Rimanendo centrati e consapevoli, possiamo vivere una vita appagante.

Le pietre che aiutano nell’equilibrio di questo chakra sono il quarzo rosa e l’avventurina.

Terzo Chakra: Il centro del potere personale

Il terzo chakra è legato al potere personale, essenziale per chi sente di avere poco controllo sulla propria vita.

Questo centro energetico è associato alle azioni e alle motivazioni che le guidano.

Allineare le proprie azioni con una visione chiara rafforza tutto ciò che facciamo, garantendo un equilibrio tra intenzione e risultato.

Le pietre associate includono il quarzo citrino e la pietra del sole.

Secondo Chakra: Il fuoco del desiderio

Il secondo chakra è strettamente legato al desiderio.

Nessuna forza motivazionale è più potente.

Quando basato sulla coscienza della beatitudine, il desiderio diviene una forza inarrestabile.

Essere in sintonia con la coscienza creativa permette di focalizzarsi su intenzioni autentiche.

Le pietre utili per questo chakra sono la corniola e la pietra di luna.

Primo Chakra: Le radici della stabilità

Il primo chakra conclude il viaggio della coscienza, estendendosi all’esterno per abbracciare l’ambiente circostante.

Una base sicura è fondamentale per iniziare un cammino di abbondanza.

Quando mente e corpo sono allineati, siamo radicati.

Rafforzando questo chakra, possiamo vivere in un corpo di beatitudine che si espande in tutte le direzioni.

Le pietre che aiutano in questo processo sono il granato e il diaspro rosso.

Conclusione

Connettersi ai sette chakra ci permette di vivere un’esistenza più completa, dove l’abbondanza non è solo materiale, ma una vera pienezza di vita, a raggiungere un equilibrio interiore e a vivere una vita più ricca e significativa.

Il percorso verso l’abbondanza è un viaggio di scoperta interiore, radicamento e trasformazione.

Ti può interessare:

I Gioielli dei chakra