Oggi ti voglio parlare di profumi e oli essenziali.

In questi ultimi anni mi sono sempre più interessata al mondo “olfattivo”; l’ho fatto perché sono, o meglio ero, anaolfattiva cioè non avevo il senso dell’olfatto ben sviluppato. Per porre rimedio a questo “deficit” ho seguito un corso di aromaterapia ayurvedica e da allora la mia vita “olfattiva” non è stata più la stessa, e non solo quella.

L’insegnante mi consiglio’ un libro bellissimo “Profumi celestiali” che è diventata la mia bibbia per quanto riguarda l’utilizzo degli oli essenziali, da qui il titolo di questo post.

L’olfatto è il nostro senso più trascurato seppur il più antico. Il naso è solo l’inizio del percorso che un odore fa per arrivare al nostro cervello.
Pensa che le mucose nasali, non più grandi di un centimetro quadrato, sono composte da 10 milioni di cellule nervose e queste cellule si rinnovano ogni 28 giorni.
I profumi producono reazioni su questa mucosa che arrivano in varie parti del cervello, in parti profonde del cervello, provocando la produzione di sostanze neurochimiche: la serotonina, l’adrenalina, l’endorfina, per esempio. Da qui l’utilizzo e l’importanza dei profumi che sono in grado di migliorare e modificare il nostro umore.

Ci sono alcune persone che per natura sono dotate di capacità olfattive straordinarie, ma tutti noi possiamo esercitarci: quando siamo in mezzo alle persone (beh forse qualche odore umano non è molto salutare da annusare!!), quando stiamo passeggiando nella natura, quando stiamo preparando da mangiare.

Un olfatto ben sviluppato è uno strumento tanto ancestrale quanto utile; lasciati incuriosire dal mondo dell’aromaterapia e soprattutto dagli oli essenziali.

Profuma la tua casa e gli ambienti di lavoro.

Se hai la fortuna di essere vicino a noi sabato 29 settembre abbiamo organizzato l’Aromaday; parleremo in dettaglio degli oli e del loro utilizzo e di come energizzare e ripulire la casa.

Importante: da sabato 29 ci sarà la nuova collezione di “Aromamonili”, collane splendide in pietra dura e cristallo con un ciondolo in acciaio che diventa un diffusore aromaterapico, o del tuo profumo preferito, in quanto contiene una cialdina che può essere imbevuta.

Ho scoperto questi ciondoli tempo fa e me ne sono innamorata subito, mi danno la possibilità di portare sempre con me i miei oli essenziali e di annusarli quando ne sento il bisogno. Sono ciondoli in acciaio con dei bellissimi simboli che vanno dai mandala all’albero della vita all’ohm e sono impreziositi da splendide collane in pietra dura e cristallo, sempre in acciaio.

Li troverai nella sezione “indossa la natura” dal 29 settembre e sono pezzi unici.

Namaste