Dal 20 aprile al 20 maggio nasce il segno zodiacale del Toro.

La primavera si è già assestata e l’esplosione arietina lascia la scena alla tranquilla pacatezza del primo segno di terra.

Venere governa questo segno, il Toro è:

  • passionale,
  • “coglie la bellezza nell’utilità e l’utilità nella bellezza”,
  • tranquillo,
  • quieto (ma anche in grado di sbottare e farsi sentire).

Il seme si fa strada pian piano ma con vigore nella terra: cosi’é il Toro, un segno estremamente legato alla terra, alla natura, alla sua ciclicità.

Nasce nella stragione dei tranquilli “inizi”, di pazienza nei preparativi, ma anche di potenza e vitalità.

I nati sotto questo segno sono una garanzia: hanno forza, spirito d’iniziativa e finiscono sempre ciò che hanno cominciato, sono solidi, fermi nelle decisioni e molto, molto pazienti. Ma quando si arrabbiano, anche se raramente, esplodono.

Gli uomini del Toro sono romantici, ma pratici, generosi, calmi e molto stabili, tradizionalisti e legati alla famiglia.

Le donne sono calme, hanno una natura sensuale e passionale, amano la comodità e la lentezza. Si dedicano con piacere alla cucina.

Anche nel lavoro, il Toro, ha bisogno di sicurezza, di tranquillità ed è tradizionalista.

Qual’è la sua ombra? La chiusura, l’incapacità di allontanarsi da ciò che è famigliare, la possessività, l’avidità. Al toro (animale) mettono il paraocchi per far si che non si lasci influenzare!

La loro aria sicura e decisa nasconde a volte insicurezza e questo li porta a voler controllare tutto, niente può andare storto.

Ai nati sotto il segno del Toro ho abbinato la corniola, una pietra molto conosciuta fin dall’antichità. E’ stata ritrovata nelle tombe sumeriche ed egizie. Bellissima la corniola che si trova al centro del pettorale del faraone Tutankamon.

La corniola vibra a una frequenza molto bassa, legata all’energia della terra e del secondo chakra.

Stimola l’energia vitale, aiuta le gestione delle emozioni e facilita i rapporti con gli altri.

L’ho abbinata al Toro perchè aiuta ad iniziare le cose con entusiasmo, a raggiungere gli obiettivi e a stimolare l’azione.

Favorisce, inoltre, i processi di rigenerazione e creazione sia fisica che emozionale, in meditazione (disciplina che consiglio molto ai nati sotto il segno del Toro), aiuta a focalizzare la mente su obbiettivi elevati e sulla fede.

Il bracciale che ho realizzato per il Toro lo puoi trovare qui nella collezione “Astromonili”.

Gli oli essenziali adatti sono il geranio, l’ylang ylang e il cardamono.

Li puoi utilizzare nelle collane “Aromamonili” che diventano pratici diffusori aromaterapici (le puoi trovare qui).

Se vuoi approfondire le caratteristiche di questo segno attraverso anche lo studio del mito del, puoi leggere l’articolo che ho scritto per Namastef (lo puoi trovare qui).

Namaste