Le ultime foglie stanno cadendo dagli alberi, arriva la nebbia, il freddo. E’ la stagione in cui nasce lo Scorpione, il secondo segno d’acqua, governato da Marte e Mercurio e secondo molti astrologi da Plutone.

Il suo glifo, simbolo, è un animale molto temuto in tutto il mondo: si nasconde sotto le rocce, al buio, ma è pronto a scattare per attaccare. Sono molto velenosi, ma raramente mortali.

Lo Scorpione è un lottatore nato, non ha paura di affermare la sua personalità, dice sempre quello che pensa, si detta le sue regole. Non ha di norma un carattere facile, è affascinato dal potere ma è anche onesto, integro e coraggioso.

I nati sotto il segno dello Scorpione devono poter realizzare i loro obiettivi, non sono solitamente spaventati dalle difficoltà, dagli ostacoli; chi non li conosce può sottovalutarli perchè in apparenza sembrano tranquilli ma il loro motto è “la miglior difesa è l’attacco”.

Lo Scorpione è profondo, istintivo: analizza, trattiene ma sa che occorre lasciar andare quello che non permette di essere quello che si è.

Ai nati sotto il segno dello Scorpione ho abbinato il granato, ma anche il rubino è per loro perfetto.

Il granato promuove la fiducia, la forza di volontà, il coraggio.

La leggenda narra che Noè appese un granato nell’Arca per far luce sulla rotta da seguire e in antichità si pensava fosse in grado di illuminare la notte.

Il granato dona la capacità di trasformare le idee, portarle al lato pratico anche di fronte a grandi resistenze.

E’ una pietra che si trova in diverse colorazioni. Io utilizzo principalmente il granato almandino di un bel rosso scuro, quasi nero.

Gli oli essenziali ideali per gli Scorpioni sono ginger, pepe nero e cardamono.

Puoi trovare qui l’Astromonile per i nati sotto questo segno.

Namaste