Il Capricorno nasce nel cuore dell’inverno: è il primo dei segni della stagione fedda e l’ultimo di quelli di terra.

E’ governato da Saturno, il pianeta della concentrazione, ed è tra i segni più seri, razionali e ambiziosi dello zodiaco; mira a raggiungere la vetta come il capro, simbolo del segno.

E’ paziente, tenace, non cerca scorciatoie ed è certo che arriverà alla meta che si è prefissato.

Nei Capricorno è forte il desiderio di mettere a fuoco la realtà in modo chiaro e distaccato, quasi impersonale; è un grande osservatore e riesce a vedere oltre la facciata delle cose.

E’ spesso accusato di essere materialista e poco attratto da ideali spirituali ma se riesce a superare il suo essere così profondamente ancorato alla terra può elevarsi alla saggezza divina. Il grande yogi Paramhansa Yogananda era un Capricorno.

Ai nati sotto questo segno, che cercano sicurezze e si impongono standard sempre molto elevati, ho abbinato “la signora” delle pietre: l’ametista.

L’ametista è la pietra della pace e dell’armonia, stimola la comprensione profonda del significato dell’esistenza.

Aiuta la guarigione sia fisica che emozionale, riduce l’ansia, trasforma le qualità negative in positive.

L’ametista aiuta il Capricorno ad indirizzare la sua concentrazione e aspirazione verso l’”alto”.

Gli oli essenziali ideali per i nati sotto questo segno sono il patchouli, la mirra e l’ylang ylang (li puoi utilizzare, per esempio, nelle mie collane “Aromamonili” che diventano diffusori aromaterapici, le puoi vedere qui).

Il bracciale che ho ideato e realizzato per i nati sotto il segno del Capricorno è nella collezione Astromonili, ed é questo in argento e ametista.

Namaste