Il 20 gennaio il sole è entrato nel segno dell’Acquario e vi resterà fino al 18 febbraio.

Ultimo dei segni d’aria e governato da Urano e Saturno con Nettuno in esaltazione, il famoso “portatore d’acqua” é:

  • incostante
  • impaziente
  • indipendente
  • progressista
  • originale
  • ricco di inventiva
  • sempre proiettato nel futuro.

Il primo grande quesito che è spesso fonte di dubbi è: un segno d’aria che ha come simbolo l’acqua?

Il glifo più conosciuto dell’Acquario è una figura maschile che versa acqua sulla terra da una giara; nei tempi antichi l’acqua ha sempre simboleggiato la vita e il battesimo spirituale; l’altro glifo, quello più semplice per intenderci, raffigura due onde ed è il simbolo egizio dell’acqua.

L’Acquario “versa” sulla terra la conoscenza, quello che c’è di nuovo e si muove nell’aria, quello che può migliorare, a suo parere, la vita al mondo, le verità elevate.

L’acqua della sua giara è saggezza divina che istruisce chi ha sete di conoscenza.

I nati sotto questo segno sono totalmente proiettati verso il collettivo e la società.

Amano studiare le persone, sono curiosi, credono nella fratellanza, non temono il diverso che per loro è un arricchimento.

A volte sono po’ tiranni perché vorrebbero imporre a tutti la loro visione, pensano che tutte le persone dovrebbero essere soggette alla loro verità.

Sono sempre portati verso il cambiamento, sono rapidi nel trovare nuove idee e soluzioni e veloci nel proiettarsi subito verso qualcos’altro, possono apparire distanti e distaccati, non hanno fiducia nelle emozioni.

Di solito all’Acquario vengono consigliate come pietre l’Ametista o le pietre nere come l’Ossidiana e l’Onice.

Io consiglio invece  l’occhio di falco, ma anche il lapis va molto bene.

L’occhio di falco è un potente equilibratore del sistema nervoso; favorisce la percezione psichica, l’Acquario è il segno del futuro e della veggenza, la chiarezza interiore.

E’ una pietra che dona la capacità di vedere le cose nella loro globalità, di avere una visione d’insieme, aiuta a non perdere l’orientamento nelle situazioni complesse e migliora la tolleranza, che ahimè non è una qualità Acquariana.

Il Lapis stimola la creatività artistica e la sua espressione, l’Acquario è un grande creativo e talento per tutto ciò che è originale.

E’ per lui molto importante potersi esprimere e il Lapis vibra con il centro energetico della gola, della comunicazione e della fiducia.

Puoi vedere qui il bracciale che ho realizzato in argento per i nati sotto il segno dell’Acquario.

Il segno opposto è il Leone.

I colori:

  • blu elettrico
  • azzurro cielo

 

Gli oli essenziali.

  • lemongrass
  • sandalo
  • salvia bianca
  • menta.