Se sei nata/o dal 21 marzo al 19 aprile sei del primo segno dello zodiaco: l’Ariete.

L’Ariete è anche il primo segno di fuoco, dove l’energia di questo elemento è potente, vitale e abbagliante.

Rappresenta lo slancio e l’esuberanza della primavera e, come questa splendida stagione prende il posto dell’inverno, così questo segno giunge dopo prove e lezioni difficili.

Tutto ricomincia con volontà e positività.

L’Ariete è governato da Marte e il suo glifo ci suggerisce le sue caratteristiche: “violente cornate per vincere i suoi scontri, come se volesse vincere tutto in un unico, terribile impatto” (cosè ha scritto Swami Kriyananda).

Gli Arieti non sanno cosa vuol dire la prigrizia, la mancanza di sincerità e, ahimè, la diplomazia. Hanno il grande dono di saper vivere nel qui e ora, non serbano rancore, sono imprevedibili, non amano pensare troppo avanti.

Alcuni aspetti negativi dell’Ariete? Prepotenza, litigiosità e una natura particolarmente esigente.

In amore sono passionali ed entusiasti.

La donna Ariete sta bene anche da sola, si arrabbia ma poi dimentica, non sopporta i segreti e ama prendere l’iniziativa.

Ai nati sotto questo segno ho abbinato il diaspro rosso, una pietra che stimola lo spirito d’iniziativa, la volontà e la forza vitale.

Nel lapidario estense il diaspro “scampa da molti piccoli mali e rende inoffensivi i malefici”.

L’Ariete non si tutela mai abbastanza e il diaspro rafforza il campo energetico e protegge dalle negatività.

Gli oli essenziali adatti all’Ariete sono il petit grain e lo zenzero.

Puoi trovare il bracciale che ho creato e realizzato per gli Ariete nella collezione Astromonili qui.